Musica di Verdi

Le sinfonie che porti nel cuore

Una metrica complessa

La nostra è una società sempre più orientata verso il digitale: una rivoluzione che sta coinvolgendo anche i settori economici e commerciali delle aziende italiane, adesso costrette a rivolgersi al web per catturare una fetta di pubblico importante, e per poter mantenere un certo vantaggio competitivo sul proprio mercato di riferimento. Da questo punto di vista, dotarsi degli strumenti indispensabili come siti web ed e-commerce, è diventata una priorità da curare con il massimo dell’attenzione, rivolgendosi ad una web agency che sia capace di implementare efficaci strategie di marketing, e che sia soprattutto esperta di Google Analytics e di bounce rate. Due fattori fondamentali per il successo dell’e-commerce sul web.
social-network

Cos’è Google Analytics e perché è così importante

Google Analytics è una piattaforma di analisi dati messa gratuitamente a disposizione dall’azienda di Mountain View, che permette al webmaster di analizzare una serie di numeri e di statistiche relative al sito web o all’e-commerce. Tale strumento diventa di un’importanza cruciale quando si devono progettare le campagne di marketing e di advertising, perché consente di studiare in modo profondo il proprio target, e di vedere nel concreto quanto rendono le pagine dell’e-commerce. Nello specifico, Analytics comunica all’esperto tutto ciò che c’è da sapere riguardo la provenienza geografica degli utenti che visitano il sito, la loro età, e le pagine che visitano più di frequente. Questi dati, in mano al web marketer esperto, possono diventare un’arma decisiva nella corsa al successo su Google: per questo motivo, sarà indispensabile rivolgersi ad un’agenzia di comunicazione che abbia una reale esperienza in merito ad Analytics.

L’importanza della frequenza di rimbalzo

Analytics risulta fondamentale soprattutto per via di un dato che è in grado di misurare con precisione matematica: la frequenza di rimbalzo, nota anche come bounce rate. In pratica, tale frequenza misura la velocità con cui gli utenti che giungono sull’e-commerce dell’azienda abbandonano le sue pagine. Il parametro del bounce rate si alza quando gli utenti abbandonano velocemente l’e-commerce, e si abbassa quando invece rimangono sul sito a lungo: questa metrica serve per capire le pagine che spingono gli utenti alla fuga, e quelle che invece dimostrano di apprezzare. Utilizzando tale frequenza, l’esperto di Analytics sarà in grado di capire quali pagine devono essere modificate, e le pagine che invece possono fungere da esempio per le modifiche.