Musica di Verdi

Le sinfonie che porti nel cuore

Il lavoro del Dj

Un lavoro molto in voga negli ultimi anni è, certamente, quello del Dj.

Sono in molti, sia uomini che donne, a sognare di potersi esibire sui palchi delle più grandi e famose discoteche del mondo: da Ibiza ad Amsterdam, da Milano a Los Angeles.

Effettivamente, la professione del Dj, quando si diventa famosi e richiesti, è molto affascinante: permette di vivere la notte con tutto il suo mistero e di visitare tanti posti nel mondo. Così, non solo gli appassionati di musica vogliono diventare Dj ma anche molti personaggi che fanno già parte del mondo dello spettacolo provano ad entrare in questo settore. Se sei un appassionato di musica, sul sito https://www.ciaravola.it trovi tutto ciò che ti serve per divenatre un vero Dj.

Però bisogna sottolineare una cosa, visto che molti hanno un’idea errata della professione del Dj; fare il Dj non vuol dire mettere dei dischi a caso e premere dei bottoncini sulla consolle, fare il Dj è molto di più.

Il Dj, infatti, deve essere un grande conoscitore ed un vero appassionato di musica; non solo deve saper utilizzare bene tutti gli strumenti a sua disposizione che, certamente, negli anni sono diventati più moderni e tecnologici, ma deve anche saper creare la giusta compilation per ogni evento in cui si troverà a suonare e deve anche essere in grado di creare dei pezzi musicali tutti suoi. Inoltre, bisogna anche essere esperti nel mixare i vari brani musicali.

Spesso si alimentano delle discussioni riguardo la professione del Dj visto che, come scritto sopra, molti personaggi “famosi” del mondo dello spettacolo si definiscono Dj e vengono invitati in vari locali per mettere musica.

Questa è una cosa che fa infuriare i veri Dj, cioè coloro che studiano e fanno gavetta da anni per riuscire a diventare dei seri professionisti del settore.

Se chiunque sa utilizzare, anche in maniera basica, una consolle e “passare” da un pezzo musicale ad un altro si definisce Dj allora chiunque potrà farlo. Sminuire così questa professione è sbagliato.

Purtroppo molti locali preferiscono invitare il “volto noto” che, nella maggior parte dei casi, non solo non sa svolgere in maniera seria la professione del Dj ma fa anche una selezione musicale poco adatta, piuttosto che un professionista del settore: il personaggio pubblico, infatti, è in grado di attirare più clienti all’interno del locale. Fortunatamente, questo discorso vale solo per alcuni tipi di locali.

Le discoteche “storiche” o molto famose, sia in Italia che in tutto il mondo, richiedono solo Dj professionisti: gli eventi di qualità necessitano di un Dj esperto in grado di rendere la situazione perfetta e adatta dal punto di vista musicale.

Se il tuo sogno è fare il Dj professionista non scoraggiarti, ma inizia a studiare, esercitati e fai la gavetta. È fondamentale, però, avere gli strumenti giusti.