Musica di Verdi

Le sinfonie che porti nel cuore

Category: Casa

Colori natalizi e le ultime tendenze

Il Natale è una festa strettamente legata alle luci, ai colori e agli addobbi: le decorazioni rappresentano un simbolo del periodo natalizio e compaiono in tutte le case sin dagli inizi del mese di Dicembre. È importante personalizzare la propria abitazione con le tonalità più in voga del momento, scegliendo anche sulla base dello stile e dell’arredo generale della casa.
Tra le ultime tendenze connesse al Natale va innanzitutto ricordato l’oro, in grado di valorizzare ogni dimora con le sue preziose sfumature. Ispirate alla bellezza delle strutture architettoniche del ‘600, le decorazioni in oro sono contraddistinte da una raffinatezza senza pari e si rivelano moderne nonostante il loro fascino antico. Gli addobbi dorati sono da abbinare a colori più scuri, come il blu notte e il rosso cremisi, oppure all’argento per una soluzione ancora più sfarzosa.
Un’altra idea alla moda per il 2018 consiste nelle tonalità neutre del minimalismo giapponese, stile apprezzato perché in grado di trasmettere equilibrio e serenità.
In questo caso gli addobbi per l’albero, le candele, le lucine e le lanterne sono di stampo vintage e di colori quali il bianco, il grigio, il miele, l’ocra e in minima parte il nero. Un design di questo genere, oltre ad essere del tutto originale, non stanca l’occhio ma al tempo stesso non risulta mai noioso.
Il classico rosso, tradizionalmente abbinato all’oro, quest’anno ritorna in compagnia di altre tinte come il giallo senape, il bianco e l’azzurro intenso. Tali combinazioni cromatiche creano contrasti interessanti e suggestivi e sono utilizzate per numerose decorazioni destinate all’albero. Non bisogna dimenticare che tra le tendenze più “in” del Natale di quest’anno vi è lo stile etnico, con la sua mescolanza di colori diversi e con una serie di ornamenti eclettici, ispirati a varie località del mondo. Molte case acquistano un tocco di originalità in più grazie a oggetti quali le statuine di gnomi ed elfi, i tubi luminosi, le matriosche russe e molto altro.
Infine, il 2018 vede tra i propri protagonisti anche il rosa in tutte le sue tonalità. Gli addobbi floreali rappresentano un must, sia nei classici cestini di vimini sia su candele e centrotavola: essi, se di colore rosa, contribuiscono a rendere gli ambienti ancora più romantici e fiabeschi, proprio ciò che ci vuole per il Natale.

Centralina allarme per la casa scegli quella giusta

Quello che comanda tutto il sistema di sicurezza è rappresentato dalla centralina che svolge la funzione di gestione di tutto l’impianto. Tramite la centrale è possibile attivare e disattivare l’allarme, inoltre ha anche il compito di controllare tramite cavo elettrico o tecnologia wireless i componenti accessori.

Caratteristiche della centralina per l’allarme

Per scegliere una nuova centralina per allarme casa è possibile effettuare ricerche sul web e trovare tantissime risposte alle domande anche dei più esigenti, ma soprattutto è possibile documentarsi sui tantissimi modelli in vendita ed acquistarli a prezzi convenienti.
Le migliori centraline sono wireless e utilizzano un sistema di doppia frequenza di trasmissione su bande radio. Questo permette di avere una sicurezza maggiore perché nel caso in cui una delle due frequenze venga sabotata potrà comunque essere sostituita dall’altra.


All’interno della centralina è istallato il combinatore telefonico che servirà per inviare i messaggi nel caso in cui il sistema debba avvisare di scassi, furti o eventi minacciosi.
La centrale di un impianto di sicurezza ha diverse funzioni tra le quali riveste importanza la possibilità di parzializzare le zone. Infatti è possibile scegliere su quale zona dell’abitazione attivare l’allarme, per esempio possono essere disattivati i sensori di movimento della camera da letto durante la notte. La centralina inoltre può emettere un segnale di intrusione tramite beep che aumenta in maniera progressiva se l’effrazione prosegue.

Controllo da remoto per la centralina

La centralina e le periferiche possono essere controllate anche da remoto utilizzando la rete. In questo caso sarà possibile manovrare tutto il sistema tramite internet. I modelli più evoluti hanno la capacità di interagire con il world wide web per dare la possibilità all’utilizzatore di controllare i vari comandi.
Le periferiche, inoltre, possono essere gestite grazie alle varie applicazioni previste per smartphone o tablet e anche dai software pensati per il PC. In questo modo sarà possibile gestire a distanza i vari elementi accessori dei sistemi di allarme che potranno inviarci immagini, video e audio della casa in tempo reale.

Modelli da scegliere on-line

Grazie alle innovazioni tecnologiche è possibile controllare l’impianto di allarme tramite la domotica. I migliori produttori di sistemi di sicurezza hanno, nel loro catalogo, delle centraline in gradi di connettersi a Internet tramite Wi-fi.
I modelli migliori in commercio sono tre: Risco, Lince e Fracarro. Il primo ha due apparecchi a controllo remoto: un kit di antifurto dotato di sensori, tastiere e moduli vocali, e uno dotato di telecamere di sorveglianza.
Lince ha progettato un’applicazione per svolgere alcune funzioni relative all’allarme come: attivazione totale o parziale, ascolto tramite microfoni e combinatore telefonico.
Fracarro ha realizzato l’applicazione Idefender per attivare le varie funzioni che prevedono anche la possibilità di far accedere persone non autorizzate a distanza.

[Top]