Musica di Verdi

Le sinfonie che porti nel cuore

Month: June 2020

L’intimo per l’uomo

Ormai anche gli uomini sono molto attenti ai dettagli e, sotto gli abiti, non indossano biancheria intima a caso ma la scelgono con molta attenzione, sia per quel che riguarda il colore e sia per quel che riguarda i materiali.

Anche l’uomo sceglie l’intimo in base all’abbigliamento che indossa: se veste con dei pantaloni molto stretti, certamente, indosserà uno slip o al massimo un boxer attillato, sicuramente non sceglierà un boxer dal modello largo e poco aderente. Se cerchi prodotti per l’intimo uomo clicca qui

Al contrario, se indossa dei pantaloni più comodi allora sceglierà un boxer intimo più largo e comodo.

Come per le donne, anche per gli uomini la biancheria stretta e molto aderente non è comoda… ma necessaria e funzionale in determinate occasioni.

Nei mesi più freddi molti uomini indossano anche delle t-shirt, girocollo o con scollo a “v”, che si potrebbero definire “canottiere” o, più precisamente, maglie intime. Non solo le maglie intime riparano dal freddo ma sono utili poiché trattengono il sudore, evitando così di macchiare o trasferire i cattivi odori sulle camicie o sui maglioni, lasciando dei brutti aloni che difficilmente vanno via con il lavaggio a mano o in lavatrice.

L’uomo, inoltre, è molto attento alle calze: c’è una grande differenza tra i vari tipi di calzini. D’inverno sotto gli abiti eleganti l’uomo indossa calze sottili e scure o in pendant con l’abito che veste; gli uomini più estrosi, invece, scelgono calze a contrasto con il proprio outfit rendendo la calza, appunto, un accessorio indispensabile per dare un tocco particolare al look: ci sono calze dai colori e dalle fantasie davvero particolari!

D’estate, invece, la tendenza vuole che le calze non si vedano; così, gli uomini indossano i calzini detti fantasmini che, appunto, come un fantasma scompaiono all’interno della scarpa.

Per fare sport, sia d’estate che d’inverno, l’uomo utilizza calzini di spugna, in grado di assorbire il sudore ed i cattivi odori lasciando il piede fresco. Per alcuni sport come quelli invernali, cioè sci, snowboard, ecc. è preferibile indossare delle calzamaglie che, nonostante non siano comodissime, sono calde e utili per fare sport all’aperto quando le temperature sono rigide.

Comunque l’uomo è attento anche all’abbigliamento “notturno”, cioè ai pigiami ed alle vestaglie; sono, ormai, pochi gli uomini che indossano un pantaloncino ed una t-shirt a caso per dormire.

Sia d’estate che d’inverno, l’uomo vuole indossare dei coordinati che gli daranno un tocco di eleganza e stile anche durante la notte, sia se abitano da soli che con la loro dolce metà.

D’inverno anche la vestaglia ricopre un ruolo importante: la si può indossare non solo la sera prima di andare a letto sopra il pigiama, ma anche la mattina mentre si fa colazione prima di fare la doccia; la vestaglia, inoltre, può essere indossata anche durante i momenti di relax a casa, magari sopra una tuta o un abbigliamento comodo, così da sentire maggiore calore addosso.

L’intimo è diventato molto importante al pari dell’abbigliamento, anche se non si vede all’esterno sia gli uomini che le donne vogliono sentirsi in ordine e “ben vestiti” anche sotto gli abiti.

Inoltre, l’intimo è diventato anche un regalo gradito da fare; se non sai cosa regalare ad un amico, un fidanzato, un compagno, un marito, un fratello, un padre, un cugino, ecc. puoi scegliere, appunto, un regalo gradito ed utile tra: slip, boxer, calze, maglieria, pigiami, vestaglie, accappatoi, intimo per lo sport.

Il lavoro del Dj

Un lavoro molto in voga negli ultimi anni è, certamente, quello del Dj.

Sono in molti, sia uomini che donne, a sognare di potersi esibire sui palchi delle più grandi e famose discoteche del mondo: da Ibiza ad Amsterdam, da Milano a Los Angeles.

Effettivamente, la professione del Dj, quando si diventa famosi e richiesti, è molto affascinante: permette di vivere la notte con tutto il suo mistero e di visitare tanti posti nel mondo. Così, non solo gli appassionati di musica vogliono diventare Dj ma anche molti personaggi che fanno già parte del mondo dello spettacolo provano ad entrare in questo settore. Se sei un appassionato di musica, sul sito https://www.ciaravola.it trovi tutto ciò che ti serve per divenatre un vero Dj.

Però bisogna sottolineare una cosa, visto che molti hanno un’idea errata della professione del Dj; fare il Dj non vuol dire mettere dei dischi a caso e premere dei bottoncini sulla consolle, fare il Dj è molto di più.

Il Dj, infatti, deve essere un grande conoscitore ed un vero appassionato di musica; non solo deve saper utilizzare bene tutti gli strumenti a sua disposizione che, certamente, negli anni sono diventati più moderni e tecnologici, ma deve anche saper creare la giusta compilation per ogni evento in cui si troverà a suonare e deve anche essere in grado di creare dei pezzi musicali tutti suoi. Inoltre, bisogna anche essere esperti nel mixare i vari brani musicali.

Spesso si alimentano delle discussioni riguardo la professione del Dj visto che, come scritto sopra, molti personaggi “famosi” del mondo dello spettacolo si definiscono Dj e vengono invitati in vari locali per mettere musica.

Questa è una cosa che fa infuriare i veri Dj, cioè coloro che studiano e fanno gavetta da anni per riuscire a diventare dei seri professionisti del settore.

Se chiunque sa utilizzare, anche in maniera basica, una consolle e “passare” da un pezzo musicale ad un altro si definisce Dj allora chiunque potrà farlo. Sminuire così questa professione è sbagliato.

Purtroppo molti locali preferiscono invitare il “volto noto” che, nella maggior parte dei casi, non solo non sa svolgere in maniera seria la professione del Dj ma fa anche una selezione musicale poco adatta, piuttosto che un professionista del settore: il personaggio pubblico, infatti, è in grado di attirare più clienti all’interno del locale. Fortunatamente, questo discorso vale solo per alcuni tipi di locali.

Le discoteche “storiche” o molto famose, sia in Italia che in tutto il mondo, richiedono solo Dj professionisti: gli eventi di qualità necessitano di un Dj esperto in grado di rendere la situazione perfetta e adatta dal punto di vista musicale.

Se il tuo sogno è fare il Dj professionista non scoraggiarti, ma inizia a studiare, esercitati e fai la gavetta. È fondamentale, però, avere gli strumenti giusti.

[Top]

Gli accessori per il bagno

La stanza da bagno è una delle stanze in cui si trascorrono parecchie ore del giorno ed in vari momenti della giornata.

La mattina si va in bagno per lavarsi e prepararsi ad affrontare meglio una giornata di lavoro fuori casa; la sera, quando si rientra, si va in bagno per darsi una rinfrescata o magari rilassarsi facendo un bel bagno o una lunga doccia.

Visto l’enorme utilizzo, in termini di tempo, che si fa della stanza da bagno è necessario arredarla al meglio, sia per renderla il più funzionale possibile sia per far diventare l’ambiente piacevole e bello da vivere.

Per arredare la stanza da bagno non servono solo il wc, il bidet, il lavabo, la doccia o la vasca da bagno, ma sono necessari anche una serie di accessori che possono renderla più comoda, clicca qui per visualizzarne alcuni.

Anche se molti la temono, una bilancia è un accessorio indispensabile da sistemare nella stanza da bagno; il bagno, infatti, è l’unico posto in cui possiamo spogliarci e misurare il reale peso del nostro corpo, senza dover indossare scarpe o vestiti. Pesarsi nudi sulla bilancia all’interno del proprio bagno è l’unico modo per mantenersi in forma e controllare il peso corporeo.

Un altro accessorio estremamente utile è il cesto portabiancheria, in realtà servirebbero due cesti: uno in cui inserire la biancheria sporca e da lavare, ed un altro in cui inserire la biancheria pulita che può essere utilizzata. Si potrebbero scegliere in due colori, magari uno più chiaro ed uno più scuro, così da evitare che ci si possa confondere. Se, invece, per la biancheria non si vogliono utilizzare dei cesti, si può scegliere una colonna (un mobile) porta biancheria; possibilmente con due scomparti separati, così da poter dividere la biancheria sporca da quella pulita.

Per avere sempre gli asciugamano o le salviette a portata di mano è bene scegliere dei porta salviette da applicare alla parete: occupano poco spazio e vanno posizionati accanto ai servizi per i quali è necessario l’utilizzo delle asciugamano, come il bidet, il lavabo, la doccia o la vasca da bagno.

Anche per avere il rotolo della carta igienica a portata di mano è consigliato un porta rotolo da attaccare alla parete, accanto al wc. Necessario è anche un porta scopino, con scopino al suo interno, magari da posizionare accanto al wc.

Per evitare di poggiare il sapone sul lavabo si potrebbe fissare alla parete un dispenser per il sapone liquido o un porta sapone, sempre da fissare al muro; si eviterà così di creare disordine sopra il lavabo. Per sistemare gli spazzolini si può scegliere un porta spazzolini da fissare, anch’esso, alla parete.

Anche all’interno della doccia si potrebbe installare una mensola, magari con due o tre ripiani, su cui poter sistemare i vari prodotti che vengono utilizzati sotto l’acqua.

È importante arredare il bagno e renderlo il più comodo e funzionale possibile.

Per scegliere i giusti accessori bastano fantasia e i siti giusti su cui effettuare gli acquisti.

Su Icroclic.it trovi tantissimi accessori per arredare al meglio la tua stanza da bagno.

[Top]